Call for Networking! Entra a far parte del database degli operatori di progetti di integrazione dei migranti attraverso arti e media

dal gruppo di Ricerca

Grazie alla collaborazione di decine di associazioni e operatori, il progetto di ricerca Migrazioni-Mediazioni. I media e la comunicazione come risorse per l’inclusione dei migranti realizzato dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano ha raggiunto un importante obiettivo:  è online ed operativo il database “Archivio di Esperienze e Operatori” dedicato alla mappatura dei soggetti (associazioni, organizzazioni, fondazioni, compagnie teatrali, case di produzione ecc.) attivi sul territorio milanese e che si sono impegnati, in particolare a partire dal 2013, in progetti di integrazione in cui è stato previsto l’impiego di strumenti mediali, artistici, teatrali, culturali tra le attività rivolte ai migranti.

L’obiettivo del database è di offrire visibilità alle iniziative, creare networking e occasioni di confronto tra gli operatori, diventare un punto di riferimento per la comunicazione e consultazione dei progetti attivati.

Il gruppo di ricerca del progetto ha raccolto numerosi dati sul campione delle realtà finora monitorate e ha intenzione di proseguire questo lavoro, perfezionando e tenendo aggiornati i dati raccolti, oltre che allargare la ricerca verso altre realtà non ancora incluse nella mappatura.

Per questo motivo, si invitano tutte le associazioni operanti nel settore di collegarsi al sito web https://www.migrations-mediations.com/il-database-della-ricerca/il-database-delle-esperienze-e-degli-operatori/, per verificare attraverso le funzioni di “ricerca esperienze” e “ricerca operatori” i dati già inseriti. Nel caso si voglia modificare o ampliare i dati attualmente raccolti, o inserirsi come nuovi operatori o nuove esperienze, è possibile iscriversi al portale tramite il link di accesso al database su piattaforma WordPress e procedere alla compilazione di una nuova scheda operatore o esperienze.

Sarà cura del gruppo di ricerca procedere immediatamente alla pubblicazione delle informazioni che riguardano le nuove realtà e le esperienze segnalate o alla sostituzione e pubblicazione delle nuove informazioni da parte di operatori già presenti nel database.

Per qualsiasi dubbio e informazioni, è possibile contattare i ricercatori all’indirizzo migrations.mediations@unicatt.it

#MediaAgainstHate: Uphold our ethical standards

dalla Redazione

Segnaliamo gli esiti del progetto MAH – Media Against Hate.

#MediaAgainstHate è una campagna europea guidata dalla Federazione europea dei giornalisti (EFJ) e da una coalizione di organizzazioni provenienti dalla società civile. L’obiettivo del progetto è contrastare l’incitamento all’odio e la discriminazione nei media, sia online che offline, promuovendo standard etici, pur mantenendo il rispetto per la libertà di espressione. “Il nostro lavoro è sostenuto dalla convinzione che i diritti all’uguaglianza e alla libertà di espressione si rafforzano a vicenda e sono essenziali per la dignità umana”.

The media and journalists play a crucial role in informing both policy and societal opinion regarding migration and refugees. As hate speech and stereotypes targeting migrants proliferate across Europe, balanced and fair media reporting is needed more than ever

hatespeech

La ricerca prevede il coinvolgimento di diversi partner europei tra cui ARTICLE 19, Media Diversity Institute (MDI), Croatian Journalists’ Association (CJA), Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti (COSPE), Community Media Institute (COMMIT), Community Media Forum Europe (CMFE) e the EFJ (Federazione europea dei giornalisti).

Le risorse legate al progetto MAH sono ora disponibili online e sono liberamente consultabili e condivisibili.

[Save the Date] 16 luglio ore 9. Secondo Workshop della ricerca Migrations-Mediations, Università Cattolica

Si svolgerà lunedì 16 luglio 2018 il Secondo Workshop della ricerca di Ateneo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore “Migrations-mediations: media e comunicazione per l’inclusione dei migranti”. L’appuntamento è presso l’Università Cattolica di Milano, in aula C015, via Carducci 28/30

locandina-secondo-workshop.jpg

PROGRAMMA WORKSHOP 16.07.2018

9.00 – 9.30: Accoglienza e Introduzione dei lavori (Ruggero Eugeni)

9.30 – 10.00: Media, migrazioni, immaginazioni (Fausto Colombo)

10.00 – 10.30: Globalizzazione, migrazione e disuguaglianza (Giuseppe Mastromatteo e Lorenzo Esposito)

10.30 – 10.45: Coffee break

10.45 – 11.30: Presentazione e discussione del progetto “Elezioni” (a cura di Marina Villa e Nicola Pasini)

11.30 – 12.15: Presentazione e discussione dei progetti del gruppo “Policies” (a cura di Matteo Tarantino, Paola Pontani e Chiara Colombo)

12.15 – 13.00: Presentazione e discussione dei progetti dei gruppi “Iniziative e pratiche” (a cura di Alice Cati, Anna Sfardini, Chiara Giaccardi)

13.00 – 13.30: Presentazione del n° 1/2019 di Comunicazioni Sociali “Playing inclusion. The performing arts in the time of migrations: thinking, creating and acting inclusion” (a cura di Roberta Carpani e Giulia Innocenti Malini)

13,30 – 14.30: Pranzo

14.30 – 17.00: Riunione del tavolo di lavoro allargato a tutti i partecipanti alla ricerca in preparazione del convegno nazionale di novembre 2018.

 

Associazione Parcours: creare un ponte tra artisti e pubblici svantaggiati

dalla Redazione

Segnaliamo il canale Vimeo dell’Associazione Parcours. L’associazione mira a promuovere gli scambi culturali creando ponti tra artisti e pubblici svantaggiati

Film Tolbiac 2018 – Quand j’étais petit from Association Parcours on Vimeo.

Tra gli animatori del progetto, il regista, fotografo e studioso italiano Guglielmo Scafirimuto, dottorando in studi cinematografici presso l’Université Sorbonne Nouvelle – Paris 3.  Scafirimuto da oltre 5 anni svolge ricerche a Parigi sul tema “cinema e migrazione”. Da quasi tre anni anima gli ateliers partecipativi di film making nei “foyers des travailleurs migrants“.