A World in Transition. In-between Performing Arts and Migration

dalla Redazione

Il 7 marzo presso il DAMSLab di Bologna, il Dipartimento di Sociologia e Diritto dell’Economia dell’Università di Bologna in collaborazione con il Dipartimento delle Arti e Emilia Romagna Teatro Fondazione, organizza il convegno internazionale “A World in Transition. In-between Performing Arts and Migration“. Il Convegno “vede studiosi e artisti internazionali confrontarsi sui diversi linguaggi in grado di costruire immaginari e narrative alternative sulla migrazione, alimentare la definizione di strumenti scientifici trasversali, dare corso alla creazione di spazi simbolici e fisici in cui sì manifesta il carattere dinamico e produttivo della diversità”.

Al convegno ci saranno tra gli altri interventi di Ruggero Eugeni, Laura Peja, Roberta Carpani, Giulia Innocenti Malini, Martina Guerinoni, ricercatori del progetto “Migrations-Mediations“.

Credits: A World in Transition. In-between Performing Arts and Migration.

Qui il programma completo.

A World in Transition. In-between Performing Arts and Migration

Costruire ponti tra la ricerca teorica e le arti performative, oltre le mura del teatro e dei settori disciplinari, in un movimento di andata e ritorno tra dimensione locale e transnazionale. Mettendo in dialogo chi fa ricerca sul campo e chi opera attraverso pratiche performative, la conferenza A World in Transition. In-between Performing Arts and Migrationvede studiosi e artisti internazionali confrontarsi sui diversi linguaggi in grado di costruire immaginari e narrative alternative sulla migrazione, alimentare la definizione di strumenti scientifici trasversali, dare corso alla creazione di spazi simbolici e fisici in cui sì manifesta il carattere dinamico e produttivo della diversità. Alternando interventi teorici e performativi, la conferenza si divide tra una sezione plenaria mattutina, in cui verranno presentati alcuni progetti innovativi sul tema, e sei panel tematici di approfondimento.

Conference Programme

Morning Session

9.00-9.30 a.m.: Registration

9.30-10.15 Welcome Speech
Mirko Degli Esposti, Vice- Rector of University of Bologna
Marco Castrignanò, Head of Department of Sociology and Business Law (University of Bologna)
Giacomo Manzoli, Head of Department of the Arts (University of Bologna)
Claudio Longhi, Director of ERT (Emilia-Romagna Teatro Fondazione)Chair: Roberta Paltrinieri, Head of DAMSLab (University of Bologna)

10.15-11.30: Round Table “Performing Arts and Migration: projects at large”
Piersandra di Matteo, Atlas of Transitions
Ruggero Eugeni, Laura Peja, Migrations Mediations
Katerina Antonaki, Alien
Giulia Musumeci, Exoduses and Acting Together #WithRefugees
Chair and discussant: Pierluigi Musarò (University of Bologna)

11.30-13.15: Parallel panels

PANEL A – PERFORMING ARTS AND INTERCULTURE
Fernando Battista, Migrants Souls – Pedagogy of the Border
Zheng Ningyuan, Liu Jing, Yan WenWUXU project
Cristina Balma Tivola, Cultural Identity in Almateatro’s Discourse: Are the Times A-changing?
Irene Gutierrez Torres, Participatory Filmmaking as a Performative Collective Practice of Self-representation and Dissidence Creation
Chair: Elena Lamberti (University of Bologna)

PANEL B – INNOVATIVE METHODOLOGIES
Marta Pachocka, Magdalena Proczek, Ewa Osuch-Rak, The Design Thinking Method in Solving Selected Problems in the Field of Migration and Refugee Studies
Amanda Da Silva, The Art to Talk on Immigration: a State of Emergency
Silvia Gasparotto, Marcello Ziliani, Out of the Storm. Design for Migration
Kirsten Forkert, Janna Graham, Victoria Mponda, Gargi Bhattacharyya, Federico Oliveri, Refusing the Demand for Sad Stories
Chair: Pierluigi Musarò (University of Bologna)

13.15-14.30: Lunch Break

14.30-16.00: Parallel panels

PANEL C – SOCIAL AND POLITICAL ROLE OF PERFORMING ARTS
Jonas Vanderschueren, Towards an Emancipatory Space in Theatre
Antonella PuliceHow Theatre Can Change Our Perception of Being: Being Human and Being in a Place
Nela Milic, Embodied Narrative
Maria Luisa Parisi, Political Role of Performing Arts
Chair: Laura Gemini (University of Urbino)

PANEL D – BETWEEN ARTS AND RESEARCH: FOR A KNOWLEDGE CO-CONSTRUCTION
Agnese Cornelio, Free to Work
Emilie Da Lage, Morgane Marqué, Lena Pasqualini, Marie Glon, Béatrice Micheau, Towards a Policy of Refuge.
Kamila Fialkowska, Olga Cojocaru, Anna Rosińska, On the Migrants or with the Migrants? De-bordering in a Bordered World
Alessandro Carboni, Unleashing Ghosts from Urban Darkness
Chair: Melissa Moralli (University of Bologna)

16.00-16.15: Coffee Break

16.15-17.45: Parallel panels

PANEL E – IDENTITY AND REPRESENTATIONS
Giulia Grechi, As Far As My Fingertips Take Me. Colonial Hauntology, Embodied Representations
Anna Serlenga, #COMMONS – CARTOGRAPHY OF DESIRE. Participatory Performative Arts as a Tool of Political Change
ZimmerFrei, Homeland Tales
Guerinoni MartinaArt or Rite? The Female Performativity in the Foreigners’ Organizations of Forum Città Mondo, Milan
Chair: Paola Parmiggiani (University of Bologna)

PANEL F – ARTS AND SOCIAL INCLUSION
Giulia Allegrini, Reframing and Questioning Solidarity, Citizenship and Cultural Production Process
Agapi Kandylaki, Maria Malamidou, The Power of Theatre for the Unaccompanied Minors’ Social Inclusion
Roberta Carpani, Giulia Innocenti Malini, Playing Inclusion. A Comparative Analysis of Theatrical Performative Practices.
Valentina Musmeci, The Vibrant Silk: The Butterfly Effect.
Chair: Annalisa Frisina (University of Padova)

During the conference, the collective 181-1 (Jakub Adamczyk, Magdalena Drąka, Tomasz W. Miśtura) will invite the audience to perform “Interrogation”. Information available at the registration desk.

Download the programme here. 

La Rassegna stampa del Convegno Nazionale Migrations/Mediations

dalla Redazione

Nei giorni 17-18 gennaio 2019  presso l’Università Cattolica (Milano) si è svolto il Convegno Nazionale “Migrations/Mediations. Media e arti performative nelle politiche di inclusione”. Il convegno ha avuto un ottimo riscontro di pubblico e un ampio eco sui mezzi di informazione.

In particolare le uscite totali sono 20, di cui 9 su testate – cartacee e on line – nazionali.

Oltre l’elenco è possibile scaricare il pdf con il contenuto degli articoli sui quotidiani e i siti online


Sommario Rassegna Stampa

QUOTIDIANI

1. Corriere della Sera – Buone notizie, 15 gennaio 2019, I migranti e la rappresentazione nei media e nei discorsi politici. Se ne parla in Cattolica

2. Il Giorno, 17 gennaio 2019, Contro i migranti si attira consenso

3. Il Giornale, 17 gennaio 2019, I politici e l’immigrazione? In Lombardia ne parlano poco

AGENZIE STAMPA

Continue reading “La Rassegna stampa del Convegno Nazionale Migrations/Mediations”

“Sensi dell’immigrazione”: la serata di performance del Convegno “Migrations/ Mediations. Media e arti performative nelle politiche di inclusione”

Giovedì 17 gennaio, in occasione del Convegno Nazionale “Migrations/ Mediations. Media e arti performative nelle politiche di inclusione”, si svolgerà la serata di performance SENSI DELLA MIGRAZIONE, una festa del teatro, delle arti e della convivialità.

La serata è a cura di Claudio Bernardi, con performance e proiezioni
e la partecipazione di:

  • Kenneth BOLAÑOS: Compositore e chitarrista – Orchestra dei Popoli “Vittorio Baldoni”
  • Andrea CIOMMIENTO: Coordinatore Istituto Pratiche Teatrali
    per la Cura della Persona diretto da Gabriele Vacis
  • Gigi GHERZI: Attore, direttore artistico Progetto Teatro
    degli Incontri
  • Mohamed HOSSAMELDIN: Filmmaker – regista di Yousef, Italia 2018
  • Paolo MASINI: Ideatore e curatore Progetto MigrArti
  • Elia MOUTAMID e Valeria BATTAINI: Regista cinematografico e attrice teatrale, ideatori e realizzatori di Arabiscus – le conseguenze dell’invasione

Seguirà aperitivo etnico a cura di Casina Casottello

L’appuntamento è a Giovedì 17 gennaio 2019, ore 19.30 presso Cascina Casottello – Centro internazionale di quartiere via Fabio Massimo 19, MM3 Porto di Mare

Save the Date: Convegno nazionale Migrations Mediations. Media e arti performative nelle politiche di inclusione. Milano, 17 e 18 gennaio 2019

dalla Redazione Migrations-Mediations

I fenomeni migratori e i processi di inclusione dei migranti si intrecciano costantemente con processi e fenomeni di rappresentazione mediale, artistica e performativa. Dai reportages di documentazione all’utilizzo del teatro sociale, dalle rappresentazioni nei discorsi politici alle scelte dei policy makers, dalle sperimentazioni artistiche alle pratiche materiali, è impossibile affrontare in chiave attiva e progettuale le realtà migratorie contemporanee senza assegnare il giusto peso ai media, alle arti,alle esperienze creative.

Migrazioni | Mediazioni è una iniziativa finanziata quale ricerca di interesse di Ateneo dall’Università Cattolica e promossa dal Dipartimento di Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo. Essa intende affrontare queste realtà con due intenti. Da un lato, con studiosi e ricercatori, mappa i campi del discorso politico e dei documenti dei policy makers nazionali e internazionali per comprendere gli utilizzi effettivi o possibili dei media e delle arti. Dall’altro lato, con operatori del settore, costruisce reti di conoscenza reciproca e di diffusione di buone pratiche per produttori, artisti, formatori.

Il convegno (il primo di due occasionidi confronto previsti nel corso della ricerca) presenta i primi risultati dellaricerca e ne discute con studiosi, giornalisti, policy makers, operatori e creativi di vario livello.

Di seguito il programma:

Programma

GIORNO 1: Giovedì 17 gennaio


Aula N.110 , Via Nirone, 15 – Milano, Università Cattolica 


Ore 9,30
Saluti istituzionali e introduzione dei lavori
Franco ANELLI, Rettore
Angelo BIANCHI, Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia
Guido Stefano MERZONI, Preside della Facoltà di Scienze Politiche e Sociali
Fausto COLOMBO, Direttore del Dipartimento di Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo
Filippo DEL CORNO, Assessore alla Cultura, Comune di Milano
Coordina Ruggero EUGENI, Coordinatore della ricerca di Ateneo Migrations | Mediations


Ore 10,30
Keynote Speech
Guglielmo SCHININÀ, IOM – UN migration
Il migrante oggetto e il migrante abietto: alcune riflessioni su governance e comunicazione dei fenomeni migratori
Discussant Cristina JANDELLI, Università degli Studi di Firenze


Ore 11,30 Coffee break


Ore 12,00
Presentazione del volume:
Migrazioni e comunicazione politica. Le elezioni Regionali del 2018 tra vecchi e nuovi media (a cura di Marina Villa, Milano, FrancoAngeli, 2019) Modera Marco CASTELNUOVO, Mobile editor – Corriere della sera
Intervengono:
Vincenzo CESAREO, ISMU
Fausto COLOMBO, Università Cattolica del Sacro Cuore
Luciano FASANO, Università degli Studi di Milano
Nicola PASINI, Università degli Studi di Milano
Sono presenti la curatrice e gli autori che hanno contribuito al volume


Ore 13,30 Pranzo a buffet


Ore 14,30
Panel 1: Reti, iniziative, pratiche per il dialogo interculturale
Modera: Prof. Alessandro PONTREMOLI, Università degli Studi di Torino
Partecipano:
Fausto AMELII, Centro interculturale Zonarelli di Bologna Stefano GRANATA, Gruppo Cooperativo CGM
Jack JIANG, Micromedia Communications
Shiraz JERBI, IOM – UN migration
Paolo MASINI, Progetto MigrArti
Antonella SARTORIO, Horace – Aware Migrants
Gesualdo VERCIO, Real Time Gruppo Discovery


Ore 16,30 Coffee Break


Ore 17,00
Panel 2: Creatività e identità culturale
Modera: Leonardo DE FRANCESCHI, Università degli Studi Roma Tre
Partecipano:
Ash DE ANGELI, chef
Mohammad KARIMI, fotografo
Suranga KATUGAMPALA, filmmaker
Roberto MAZZINI, Giolli Cooperativa Sociale
Faustin NTSAMA, Coro e associazione multiculturale Elikya
Barbara PIZZETTI, Progetto Dosti
Besmir RJOLLI, Dora e Pajtimit – Focal Point in Lombardia per IOM Albania


Ore 19,30
Aperitivo con eventi musicali, performativi e multimediali presso Cascina Casottello – Centro internazionale di quartiere Via Fabio Massimo 19, Milano (MM3 Porto di Mare)

Giorno 2: Venerdì 18 gennaio

Aule N.111-112, Via Nirone, 15 – Milano, Università Cattolica

Ore 9,30
Keynote Speech
Pierluigi MUSARÒ, Alma Mater Studiorum Università di Bologna – P.I. Atlas of Transition – Performing In-Between
A scena aperta. Il teatro come esperienza collettiva per ripensare le comunità
Discussant Farah POLATO, Università degli Studi di Padova


Ore 10,30 Coffee Break


Ore 11,00
Panel 3: La città multietnica: il caso Milano
Modera: Laura Silvia BATTAGUA Scuola di giornalismo
Università Cattolica del Sacro Cuore
Partecipano:
Bianca ARAVECCHIA, Comune di Milano, Ufficio Reti e cooperazione culturale
Antonio AUGUGLIARO, Nuovo Armenia – Ginafilms
Andrea CAPALDI, Mare culturale urbano
Delia DE FAZIO, Souq Festival – Casa della Carità
Luciano GUALZETTI, Caritas Ambrosiana
Elisa ROTA e Francesca GENTILE, Alchemilla – Confcooperative
Alessandra SPECIALE, COE – Festival del Cinema Africano


Ore 13,00
Presentazioni;
Imago pietatis . Indagine su fotografia e compassione
(Fausto Colombo, Milano, Vita e Pensiero 2018)
Discussant Gaia PERUZZI, Sapienza Università di Roma

Sito Migrations | Mediations
A cura della redazione: Simone CARLO, Alice CATI, Laura PEJA, Anna SFARDINI
Coordina Federica OLIVARES, Editore e Master in Cultural Diplomacy – Università Cattolica del Sacro Cuore

The Italian Policies for Migrant Cinema. Modes of Representation and Production in the MigrarArti Project

dalla Redazione

Il 27 e 28 settembre il Dipartimento di “Literature, Area Studies and European Languages- Faculty of Humanities” dell’Università di Oslo ha organizzato un workshop dal titolo “Erratic bodies, transitional borders, and recent migration in Europe: Representation and identity negotiations in public discourse, literature, and the arts“.

In tale occasione Alice Cati e Maria Francesca Piredda (Università Cattolica), ricercatrici del progetto D3.2 “Migrazioni|Mediazioni: i media e la comunicazione come risorse per l’inclusione dei migranti”, sono intervenute con uno speech dal titolo “The Italian Policies for Migrant Cinema. Modes of Representation and Production in the MigrarArti Project”.

Oslo

Riportiamo di seguito l’abstract dell’intervento

Continue reading “The Italian Policies for Migrant Cinema. Modes of Representation and Production in the MigrarArti Project”

I lavori del II Workshop “Migrations-mediations: media e comunicazione per l’inclusione dei migranti”.

dalla Redazione

A partire dai prossimi giorni, e a seguire nelle prossime settimane, pubblicheremo i lavori presentati nel corso del  Secondo Workshop della ricerca di Ateneo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore “Migrations-mediations: media e comunicazione per l’inclusione dei migranti”.

Il Workshop, svoltosi il 15 luglio 2018 in Università Cattolica, è stata l’occasione per il fare il punto dei progress dei lavori del progetto e per coordinare la seconda fase della ricerca, che vedrà nel convegno internazionale 2019 in preparazione, un momento fondamentale di disseminazione dei lavori svolti nel gruppo di ricerca.

Buona lettura!

 

Call for papers: “Sguardi sulla città: filmare il paesaggio urbano come esperienza multi-culturale e multi-identitaria”.

dalla Redazione

Segnaliamo l’interessante progetto del Dipartimento SAGAS dell’Università degli Studi di Firenze.

filamre.gif

Il Dipartimento propone, sulla scorta del Progetto Strategico di Ateneo CAPUT – Filmare le Arti http://www.unifimagazine.it/filmare-le-arti-progetto-caput/ e del Piano di Eccellenza Eredità culturali https://www.sagas.unifi.it/ la prima edizione del progetto di ricerca “Filmare l’alterità. Concorso e archiviazione di immagini migranti nel paesaggio urbano fiorentino“. E’ una iniziativa, in collaborazione con Oxfam Italia, dedicata ad artisti under35.

L’iniziativa, oltre a prevedere laboratori e concorsi per migranti volti alla produzione e archiviazione di contenuti audiovisuali sul paesaggio urbano e delle periferie, ha l’obiettivo di “di definire un assetto teorico in grado di analizzare i materiali e definirne la collocazione all’interno dell’ecosistema mediale, tracciando linee guida per eventuali esperienze analoghe”.

Per tale motivo l’Università degli Studi di Firenze organizza un convegno di studi dal titolo “Filmare l’Alterità, filmare il paesaggio urbano come esperienza multi-culturale e multi-identitaria”. “Nel corso di tale incontro si tenterà di indagare il rapporto tra produzione audiovisiva e paesaggio, per comprendere la diversità delle modalità con le quali i membri della comunità locale convivono e condividono lo spazio urbano, soprattutto periferico”.

Il convegno, cura di Cristina Jandelli e Raffaele Pavoni, si terrà a Firenze dal 21 al 22 gennaio 2019. Per tale convegno è aperta una call: le proposte dovranno pervenire entro il 15 novembre al seguente indirizzo: segreteria@filmarelalterita.it

Per maggiori informazioni, si rimanda al testo della call.

Call in Italiano

Call in Inglese

Call in Francese

 

tel.gif

Memory, Migration & Movement. Parigi 7-8 dicembre 2018. Call for papers di PoP.

dalla Redazione

Segnaliamo la call di un interessante convegno che si svolgerà il prossimo dicembre a Parigi. PoP [Performances of the Popular] MOVES, in partnership con l’Université de Paris Nanterre e La Colonie, ha da poco aperto la selezione di paper e articoli per la conferenza.

Riportiamo qui la call, rimandando al sito per ulteriori dettagli.

 

The international research group for performances of the popular continues to advance the field by creating a new committee in France, to foster conversations and sharing
between scholars, artists and institutions across linguistic worlds. To celebrate this
expansion, PoP MOVES will hold a joint launch event and conference in Paris, to explore
relationships between memory, migration and movement.

Migration is by definition an act of movement. The geopolitical movements of migration
continue to resonate in the bodies of migrants, and these reverberations are sometimes
manifested through popular dance. Migration entails ruptures and reconfigurations of
memory both for migrants themselves and for those who accommodate their arrival. This conference seeks to tease out the threads and tensions between memory, migration and movement within one of the [sub]urban spaces of their everyday unfolding.

Continue reading “Memory, Migration & Movement. Parigi 7-8 dicembre 2018. Call for papers di PoP.”

Conferenza 2018 IFTR – The International Federation for Theatre Research

dalla Redazione

Dal 9 al 13 luglio si svolgerà a Belgrado la Conferenza 2018 dell’IFTR – The International Federation for Theatre Research. Quest’anno il tema è di estremo interesse e coerente con gli obiettivi della nostra ricerca: “Theatre and Migration. Theatre, nation and identity: between Migration and Stasis“.

IFTR.jpg

We would like to approach the topic of Theatre and Migration from several broad angles, asking:  How have theatre and performance responded to issues of exile, displacement and Otherness both historically and in our times? How has the process of migration been shaped and reshaped through various political, social, cultural and artistic scenarios? How can the notion of migration be employed to grapple with issues of cultural cross-fertilization, transfer, appropriation and mutation?  What constitute ecologies of migration in theatre and performance (and beyond)?

https://www.iftr.org/conference

Tra gli interventi del convegno vi segnaliamo:

Roberta CarpaniItalian Migration during XX century on stage: Italian narrative theatre as an instrument for shaping consciences
Giulia Innocenti Malini, Social Community Theatre with Refugees in Italy
Martina Guerinoni, Social and Community Theatre as best practice for the inclusion of migrant women in Italy